Tecnologia

La natura sposa il futuro

Difficilmente si pensa che dietro ad un prodotto ortofrutticolo confezionato possa celarsi un complesso ed affascinante sistema tecnologico. Noi di Fruit Modena Group sappiamo bene come sposare tecnologia e natura per offrire frutti di alta qualità. Già con la frigoconservazione si mettono in atto ingenti sforzi per mantenere elevati standard qualitativi, in linea con tutte le normative nazionali e comunitarie; questo attraverso la completa informatizzazione degli impianti, che consente un costante monitoraggio delle condizioni di conservazione, con la possibilità di controllo anche a distanza.
Fiore all’occhiello della Società è la sala lavorazioni dotata di sistema NIR (Near InfraRed), tecnologia ottica in grado di svelare una qualità che non ha bisogno di mostrarsi per essere autentica. L’eccellenza di un frutto non si misura a livello superficiale, ma va oltre la buccia, supera ciò che è visibile solo ad occhio nudo. Tramite la recentissima tecnologia NIR è possibile selezionare i prodotti ortofrutticoli non solo secondo la loro dimensione, ma secondo parametri di gusto della polpa. Questo avviene senza nessun danno alla frutta perché non esiste contatto fisico con la frutta durante l'analisi. Presso lo stabilimento di Campogalliano, a questa tecnologia ne sono abbinate altre, come la scannerizzazione ottica di ogni frutto per determinarne il diametro in quanto primo fattore di selezione. Inoltre, grazie ad un raffinato sistema tecnologico possiamo risalire al singolo produttore di pere per ogni confezione, garantendo la tracciabilità dei nostri frutti. Il confezionamento con pesatura in loco, la bollinatura automatica e la palletizzazione mediante robot, rappresentano la firma su un quadro d’eccellente valore.


Le altre macchine calibratrici in dotazione a Sorbara e Campogalliano operano con lettori ottici in grado di selezionare i frutti in base al diametro e/o peso, nonchè valutando la percentuale di superficie colorata. Queste macchine sono ampiamente utilizzate soprattutto a Sorbara, laddove si è optato per l’alta specializzazione dello stabilimento verso le varietà estive di pere (Morettini, Santa Maria, Williams e Max Red B.). Riteniamo che specializzando i nostri stabilimenti sapremo rispondere con la massima efficienza alle richieste della nostra clientela. Fruit Modena Group si avvale altresì di macchine filmatrici per l’apposizione di film plastici a copertura delle confezioni in cartone di piccolo taglio (da 2 a 3 kg netti), di retinatrici dedicate alla realizzazione di cestini da 1 kg racchiusi da rete, di filmatrici per la preparazione di vassoi, di floppatrici per chiudere con film plastico confezioni di piccolo taglio, nonchè di macchine reggiatrici per legare saldamente le pedane.

Near InfraRed….

...Qualità garantita!

Questa tecnologia, già impiegata in altri ambiti civili è stata introdotta nella selezione della frutta già da alcuni anni. Il primo impianto, nonché il più grande per la selezione delle pere è stato sviluppato nello stabilimento di Campogalliano a partire dal 2001.

Questa tecnologia non distruttiva, si basa sull’impiego di una fonte luminosa, attraverso la quale transitano i frutti; in base alle lunghezze d’onda della luce in uscita dal frutto, l’analizzatore è in grado di determinare importanti parametri interni dei frutti, quali durezza della polpa, grado zuccherino, acidità della polpa ed è in grado di rilevare eventuali difetti interni quali vitrescenza ed imbrunimenti.