Varietà

Non tutte le pere sono uguali…

Di coltivazione e commercializzazione delle pere ce ne occupiamo da oltre 50 anni. Noi della Fruit Modena Group sappiamo bene che ogni varietà di pera ha una propria epoca di raccolta, un calendario commerciale, e soprattutto possiede caratteristiche gustative e sensoriali proprie, che rendono ogni varietà adatta a diverse forme di consumo

Scopri tutte le varietà

Altre varietà

Completano la gamma di varietà di pero a disposizione Morettini, Carmen e Packam’s. Le prime due sono varietà considerate estive-precoci, forma piriforme e buccia verde sfumato di giallo, tendenzialmente succosa e di calibro medio-basso, la prima, forma piriforme allungata e colorazione giallo con sopracolore rosso e di pezzatura medio-grossa, la seconda. Entrambe tendenzialmente succose dal sapore aromatico ed equilibrato. Packam’s ricorda molto la pera Williams, della quale mantiene il colore della buccia ed il sapore.

Varietà di interesse minore talvolta presenti nelle nostre aziende agricole sono Passacrassana, Generale Leclerc, Guyot, Cascade, Butirra, Rosada e Rosired.

Le pere FMG

  • Abate F.
  • Williams
  • Max Red B.
  • Santa Maria
  • Conference
  • Alexandre Kaiser
  • Decana del C.

Abate Fetel

La Regina delle pere, che rappresenta quasi la metà della nostra produzione (40%). La forma allungata, la buccia verde tendente al giallo con lenticelle marcate e la rugginosità tipica in zona peduncolare e nella parte ingrossata del frutto, caratterizzano una pera dal gusto particolarmente dolce. È raccolta nel mese di Settembre, ma la sua campagna commerciale si protrae fino al mese di Aprile dell’anno successivo.

Williams

Perfetta per il consumo fresco, è altresì la principale cultivar impiegata nella trasformazione industriale per la produzione di succhi di frutta e macedonie. Si distingue per il gusto dolce ed aromatico, avvolto in una buccia color verde che vira al giallo una volta che il frutto è maturo; di forma piriforme e priva di rugginosità è particolarmente succosa a piena maturazione. La raccolta avviene nella prima metà di Agosto e la disponibilità commerciale arriva fino a Febbraio.

Max Red Bartlett (William rosso)

Variante della pera Williams, della quale mantiene le caratteristiche aromatiche e la dolcezza. Vanta una buccia color rosso che sfuma nei toni del verde, ma che in condizioni favorevoli diventa completamente color rubino. La raccolta è leggermente posticipata rispetto alla Williams.

 

Santa Maria

Varietà estiva, abbastanza succosa, caratterizzata da elevata produttività e precoce fruttificazione. Il frutto è piriforme e di dimensioni medio-grosse (180 gr); presenta una buccia liscia, giallo chiaro con piccole lenticelle di colore verde-giallo. Il sole può donare a volte una lieve colorazione rosso tenue. La polpa è bianca, fondente, compatta. Dal sapore lievemente zuccherino, aromatico e poco acidulo.
Carmen Pera di pezzatura medio-grossa, presenta una colorazione gialla con sopracolore rosso e forma piriforme allungata. Dal sapore aromatico, succoso ed equilibrato.

 

Conference

La pera classica e più conosciuta. È la più coltivata in Europa, anche se ogni macroarea produttiva offre un prodotto che si distingue per caratteristiche peculiari. La buccia croccante e l’aspetto rugginoso racchiudono una polpa succosa, zuccherina e aromatica. È raccolta a metà agosto, ma è in assoluto la più longeva in frigoconservazione, al punto che si può conservare fino a 10 mesi dalla sua raccolta.

 

Alexander Kaiser

La pera della Pianura Padana, coltivata unicamente in quest’area. Si distingue per la buccia di colore marrone in diverse tonalità, che circonda una polpa particolarmente croccante e soda. Adatta a molte interpretazioni culinarie, si raccoglie in settembre e vanta una buona resistenza in frigoconservazione.

Decana del Comizio

La pera più delicata di tutte, sia come gusto che come resistenza alle manipolazioni. Intensamente aromatica e succosa, si raccoglie tra agosto e settembre e mostra una buona durata in conservazione. Oggigiorno si assiste ad un progressivo abbandono di questa varietà a causa della bassa produttività degli impianti.