Tutto sulle pere

Nel cuore della produzione

ciclo_produttivoProgettare la nascita di un pereto è un po’ come dipingere colori, idee e sfumature. Si tratta di un quadro che necessita ampie competenze tecniche e passione per la terra, un dipinto che Fruit Modena Group conosce bene.
Per prima cosa, valutata l’idoneità dell’appezzamento scegliamo quali varietà coltivare, poi prepariamo la terra tramite l’aratura e il successivo affinamento del suolo per migliorare l’attecchimento e favorire il drenaggio superficiale. Vengono messe a dimora piante già pre-formate (astoni) - realizzate per innesto - per assicurare migliore adattabilità al terreno e resistenza alle avversità. Nel nostro settore il tempo ha un’importanza fondamentale: una pianta di pero può produrre frutti già nei primi due anni di vita, ma è preferibile utilizzare questo tempo per curare la forma e la crescita dell’albero. Il periodo di piena produzione inizia indicativamente dal 7°- 8° anno per durare fino al 18° anno e poi calare progressivamente. A marzo la pianta inizia il suo ciclo vitale dopo l’inverno: i pereti si colorano inizialmente di bianco in fioritura per poi tingersi di un verde che intensificherà nel corso del tempo. Non tutti i fiori daranno origine ad un frutto perché in questa fase, detta allegagione, interferiscono molti fattori, prevalentemente di carattere ambientale, che possono determinare la cascola dei piccoli frutticini. Terminato questo periodo, si accentua l’accrescimento dei frutti rimasti e successivamente inizia la maturazione vera e propria.
Fruit Modena Group sa bene come prendersi cura delle proprie colture e quindi dal risveglio della pianta fino alla raccolta si mettono in atto diversi tipi d’intervento per gestire il frutteto. La raccolta delle pere inizia a metà luglio, ma il periodo di maggiore attività si ha da agosto fino a metà settembre, a seconda della varietà. Durante questo mese e mezzo di raccolta, i frutti sono conferiti quotidianamente dagli agricoltori presso i nostri magazzini, per poi essere stoccati in celle frigorifere di varia capienza.
Il vermiglio è il colore dell’autunno, quando le chiome impongono un nuovo colore all’orizzonte prima della caduta delle foglie. Il periodo invernale è quello più appropriato per la potatura, mentre le pere possono conservarsi nelle celle frigo per periodi variabili in funzione delle caratteristiche varietali.
Settimanalmente, dai nostri tre magazzini sono spedite diverse centinaia di tonnellate di pere, destinate a soddisfare le esigenze di una clientela sempre più vasta e consapevole.

Proprietà nutritive

Qualità e virtù

Le qualità nutrizionali della pera sono ormai universalmente riconosciute. Questo frutto, già apprezzato per gusto, fragranza e succosità, potrebbe essere definito “una miniera di minerali e oligoelementi”. La pera infatti è ricca di potassio, calcio, magnesio, ferro e rame, tutti elementi indispensabili al corretto funzionamento delle cellule. Di grande digeribilità, essa svolge un’azione antiossidante, diuretica, rinfrescante e lassativa, ed è particolarmente indicata in una dieta sana e povera di sale. Le pere sono fonti eccellenti di fibre idrosolubili, fra cui la pectina, una fibra che aiuta la muscolatura intestinale ad eliminare residui e tossine, abbassa il colesterolo e favorisce la perdita di peso. In particolare, l’alta concentrazione di fibra non solubile assorbe parte degli zuccheri ingeriti con le altre sostanze. Ad esempio, mangiare pere e cioccolato non è soltanto buono per il palato, ma anche salutare perchè l’assorbimento degli zuccheri del cioccolato sarà diminuito dalla fibra della pera.